Eletto Miglior Tour Operator Online Servizio Offerto da evvai.com
eletto Miglior Tour Operator Online
Servizio offerto da Evvai Agenzia Viaggi Online

Vacanze Rodi Garganico

Tanti villaggi, residence e hotel direttamente sul mare per le tue vacanze a Rodi Garganico. Scegli il pacchetto che preferisci per il soggiorno della tua famiglia e goditi l'estate in Puglia.

Prenota in tre semplici passi

Catalogo

Le migliori strutture selezionate per voi

Guida di Rodi Garganico

Rodi Garganico, attualmente rinomata stazione balneare, parte del Parco Nazionale del Gargano e premiata con la bandiera blu per le sue acque pulite, fu un importante centro nel passato, in particolar modo nell’Ottocento, per la grande produzione di agrumi.

Abbarbicato su di un promontorio roccioso, dista pochi chilometri dal Lago di Varano e tutto intorno fa da cornice una vegetazione meravigliosa con ampi agrumeti, coltivazioni d’ulivo, alberi da fico, carrubi e pini.
Rodi Garganico è una località turistica esclusiva, con un turismo d’élite tra cui vi sono spesso personaggi dello spettacolo, proprio grazie alla bellezza del suo paesaggio e ad una ricca fauna marina ( tra cui i rari cavallucci marini e le stelle marine), dovuta anche alla costruzione di un ampio porto, che la tiene al riparo da inquinamenti e correnti facendone così una vera e propria oasi, inoltre costituisce un ottimo punto di contatto con le meravigliose Isole Tremiti.

Il centro della cittadina è di origine medioevale e presenta i tratti tipici delle località dell’altopiano del Gargano: strette e ripide viuzze, vicoli che si intersecano tra loro e bianche abitazioni.

Leggende del luogo:
Una leggenda racconta che quando i Saraceni nel 1453 conquistarono la città di Costantinopoli, capitale dell’Impero Ottomano, i Veneziani prima di partire cercarono di mettere in salvo il più gran numero possibile di icone sacre e lo fecero imbarcandole sulle loro galee.

Tra queste, nonostante il vento favorevole, una nave si arrestò all’altezza di rodi Garganico.
Il capitano della nave, allora scese per chiedere spiegazioni della misteriosa impossibilità di proseguire per la rotta stabilita, agli abitanti del luogo. Nessuno seppe dargli risposte plausibili al riguardo e così mentre tornava alla nave, pensando tra sé e sé e cercando di trovare le cause di quello strano arresto, vide sospeso in aria, senza alcun sostegno, un quadro rappresentante la Vergine Maria e lo riconobbe come una delle opere, che aveva imbarcato per portare in salvo.
Il capitano allora, convinto che qualcuno dell’equipaggio avesse furtivamente trafugato il quadro per poi rivenderlo, lo riportò sulla nave.
Il vento e le correnti continuavano ad essere favorevoli alla rotta, ma la Galea non riusciva a partire e proseguire il suo viaggio.
L’indomani si udirono voci che gridavano al miracolo, il capitano scese nuovamente dalla sua imbarcazione e vide ancora una volta il quadro con la sacra immagine, sospeso in aria, nello stesso luogo del giorno prima.
A quel punto il capitano interpretò il segno come il volere della Vergine Maria di lasciare la sua immagine in quel luogo e così donò l’opera alla città. Dopo la donazione del quadro, la nave riuscì a ripartire e miracolosamente, nonostante fosse partita con due giorni di ritardo rispetto alle altre navi, arrivò addirittura tre giorni prima!

Curiosità:
Per ben due volte la città di Rodi Garganico fu tappa dell’importante gara ciclistica nazionale il “Giro d’Italia”.

Luoghi d’Interesse:
– il Castello Aragonese, di cui possiamo ammirare due bellissime torri, fatto costruire da Ferdinando d’Aragona. Nel corso dei secoli numerosi furono i cambiamenti apportati dai vari proprietari dell’imponente maniero.

– visibile ancora oggi la Cinta Muraria che proteggeva la città dagli attacchi nemici.

– assolutamente da visitare è la Chiesa del Crocifisso al cui interno vi sono ben dieci altari ed una statua lignea, che rappresenta il Cristo Morto e che viene solennemente esposta ogni venerdì santo.

– la più antica chiesa di Rodi è la Chiesa di San Pietro e Paolo, la quale inizialmente faceva parte di un convento, che venne costruito quando San Francesco d’Assisi andò in pellegrinaggio verso Monte Sant’Angelo.

– interessante da visitare è la Chiesa di San Nicola, di origine bizantina e di cui è particolare il campanile a tre piani.

– il Santuario della Madonna della Libera, costruito in seguito alla miracolosa apparizione dell’icona sacra della Vergine.

Sagre ed Eventi:
– il 30 aprile si svolge l’allegra e colorata Sagra delle Arance, con stand di agrumi e prodotti gastronomici, musica e concerti, balli folcloristici.

– 2 e 3 luglio Festa della Madonna Libera, colorata e divertente, con fuochi d’artificio sul mare, musica, concerti e danze di gruppi folkloristici.

– dal 21 al 27 luglio si svolge il Rodi Jazz Fest, appuntamento con la musica jazz dove si esibiranno i nomi più prestigiosi del panorama nazionale ed internazionale.

– il 30 agosto altra festa con delizie di tutti i tipi per il palato: la “Sagra di Puv’rett“, ovvero la Sagra dei Piatti Poveri. Si mangia, si beve, si balla…da non perdere.
Cucina e piatti tipici:
Tra i piatti più tipici e rinomati del luogo citiamo tra i primi: “Panecotto alla rodiana“, che altri non è che un minestrone di erbe di campo, saporito poi con pomodori e cipolle; Minestra di Lumache di terra; la “Favetta“, minestra di fave secche sgusciate.

Tra i secondi primeggiano il pesce, molluschi e crostacei tra cui citiamo: il “Polipo affogato Leccadita“, lessato, poi ropsolato e condito con aglio e prezzemolo e le “Orate Souvenir di Rodi“, marinate nell’olio e poi grigliate.

Tra le tradizioni culinarie di Rodi Garganico non va dimenticato il “Vincotto“, uno sciroppo scuro e dal sapore caratteristico, ricavato dai fichi lessati e poi spemuti.

Rinomati anche i liquori. Tipico del posto. oltre ai famosi Limoncino e Arancino, abbiamo il “Laurino“, fatto con alcool e sciroppo ottenuto dalle bacche di alloro.

 Vacanze Rodi Garganico: Appunti di Viaggio